CHISIAMO     EVENTI     GLIHOTEL     PHOTOGALLERY     COMEARRIVARE    
Murubutu

Concerti | 3 Luglio 23.00
San Benedetto del Tronto - Locale Geko

I nuovi rap-conti sul mare di in “Gli ammutinati del Bouncin’ ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari”.

“Gli ammutinati del Bouncin’ ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari, il mio nuovo contributo al connubio fra rap e letteratura, il mio nuovo disco di letteraturap. Gli ammutinati del Bouncin’ è la mia nuova raccolta di rap-conti, caratterizzati questa volta da un comun denominatore: il mare. Declinato in varie prospettive il mare non solo come ambientazione ma soprattutto come metafora dell’esistenza. Il mare come bellezza, meraviglia e mistero ma anche come mezzo attraverso cui leggere fenomeni complessi come flussi migratori, detenzione, solitudine, aborto, disabilità. I racconti contenuti hanno registri e suggestioni differenti e risentono dell’influenza di narratori diversi come Verne, Sepulveda, Sarabia, Pita, Pavese, Charrière, Zola… centrifugati nella mia testa con storie raccolte sul territorio, ricordi di viaggio, studi: il tutto sviluppato attraverso quella ragnatela di vincolo e libertà che è la scrittura in rima. I rap-conti contenuti nell’album sono immersi nell’acqua come tante isole di un arcipelago che chi ascolta può visitare in successione, vivendone le differenti atmosfere , attraversando i dettagli dei paesaggi; ognuna presenta messaggi immediati che si muovono in superficie e altrettanti significati che emergono solo dopo vari ascolti. Il titolo del disco è un dichiarazione di intenti di chi non vuole porsi al di fuori dell’hip hop italiano ma vuole dargli un forte stimolo affinché si emancipi dagli stereotipi e dai cliché che lo caratterizzano pesantemente sia nel mainstream che nell’underground. L’ammutinamento del Bouncin’ è la rivolta a bordo di un nave che segue una rotta imposta, dove gli insorti si ribellano alle decisioni del comandante e dei suoi ufficiali e se ne impossessano cambiando la direzione. E dopo cosa succede a bordo? Quali sono le coordinate della nuova rotta? Radicale innovazione tematica, forte connotazione culturale, priorità assegnata allo storytelling e tutto ciò senza cedere di un passo circa l’attenzione allo stile. Come ogni ammutinato spero che qualcuno condivida il mio intento e mi segua per aiutarmi a modificare la rotta attuale di questa grande nave, diversamente sarò io ad abbandonarla e resterò tra le mie isole assolate di storie in mezzo ad un oceano fatto di rime. Chi è Murubutu? Murubutu, al secolo Alessio Mariani, nato a Reggio Emilia, si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni 90 dove fonda il primo gruppo hip hop de la città: La Kattiveria. Insegnante di filosofia e psicologia nelle scuole superiori dal 2000 comincia lavorare con i propri soci ad un rap di diversa concezione rispetto a quello più diffuso ora nel mainstream ora nell’underground. L’intento è fare del rap un mezzo espressivo per trasmettere contenuti di ordine culturale senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Il risultato è un nuovo sottogenere musicale: il rap didattico, concretizzato nel 2006 dall’uscita dell’album Dove vola l’avvoltoio. Sulla scorta della contaminazione fra rap, narrativa e saggistica Murubutu intraprende nel 2009 un progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche fanno da tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici. Nel 2011 Murubutu vince il secondo premio al Concorso Nazionale per cantastorie G. Daffini con il brano Anna e Marzio. L’attività musicale di Murubutu fino ad oggi è rappresentata da una trilogia di album distribuiti dall’etichetta bolognese Irma/Mandibola Records: l giovane Mariani e altri racconti (2009), La bellissima Giulietta e il suo povero padre grafomane (2011) e Gli ammutinati del bouncin’, ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari (2014). Nelle esibizioni dal vivo Murubutu, con l’aiuto dei soci de La Kattiveria, propone uno spettacolo che unisce rap, narrativa, poesia e didattica in una miscela unica. La tracklist: 1) Introduzione (prod. Dj Caster) 2) Diario di bordo con Dj T-Robb (prod. Kaza-rotten beatz) 3) Isola verde (prod. Il tenente) 4) Il giro del mondo con EasyOne (prod. Il tenente) 5) Sull’Atlantico (prod. TriplexFila) 6) Marco gioca sott’acqua (prod. Il tenente) 7) Le sirene con Claver Gold (prod. Il tenente) 8) Tempesta – interludio- (prod. Il tenente) 9) I marinai tornano tardi (prod. Il tenente) 10) Gli ammutinati del bouncin’ con Fresh Frinext, Dank, U.G.O., Dj Caster (prod. Dj Nio) 11) Storia di Laura ft. Dia (prod. Ice One) 12) L’uomo che viaggiò nel tempo con La Kattiveria (Prod. Il tenente) 13) La battaglia di Lepanto (1571) con Dj Caster (Prod. Il tenente) 14) Mari infiniti rmx (prod. Muria) 15) Mari infiniti pt.2 (prod. Lambdabeat) 16) Conclusione (prod. Dj Caster)

Gli eventi di San Benedetto del Tronto e dintorni in Concerti