Nel Piceno - Hotel a San Benedetto del Tronto, Grottammare, Cupra Marittima - La riviera aperta tutto l'anno
CHISIAMO     EVENTI     GLIHOTEL     PHOTOGALLERY     COMEARRIVARE    
Travertino
travertino.jpg

La pietra ascolana si presta a varie applicazioni d’artigianato artistico, per la porosità ridotta che la rende allo stesso tempo solida e docile allo scalpello

Il travertino è presente in grandi quantità nell’alta valle del Tronto, soprattutto nel tratto da Ascoli Piceno ad Acquasanta Terme. I travertini di questa zona non sono legati a manifestazioni vulcaniche. Nella valle del Tronto infatti la formazione dei depositi è legata alla tettonica. L’anticrinale di Acquasanta, a causa di fratture profonde, ha dato origine a fuoriuscite di acque termominerali, responsabili della precipitazione del carbonato, e quindi della formazione del travertino.

Grazie ad un’abbondante presenza, questa preziosa pietra è da sempre l’elemento principale per la costruzione di case, strade, ponti e fortificazioni. I celebri magistri de pretalocali sono ricordati dai primi Statuti ascolani. A loro si affiancano poi, tra il Quattrocento e il Cinquecento, gruppi di maestranze lombarde.

Il travertino è l’elemento caratterizzante della maggior parte degli edifici ascolani, e conferisce alla città un aspetto unico e particolare. Gli edifici del centro storico ricevono dalle tonalità grigio-chiare e dalla lucentezza tipica del travertino un’impronta spiccatamente monumentale e di grande eleganza.

Oggi il travertino è impiegato in rivestimenti e pavimentazioni d’interni, per le caratteristiche estetiche e tecniche della pietra che, tenera allo scavo, assume durezza col tempo, rendendo semplice la sua lavorazione.

La pietra ascolana si presta inoltre a varie applicazioni d’artigianato artistico, per la porosità ridotta che la rende allo stesso tempo solida e docile allo scalpello. Proprio la facilità della lavorazione spinge negli ultimi anni gli artigiani di Acquasanta Terme a dedicarsi alla produzione di elementi per l’arredo domestico. Ancora oggi, inoltre, esperti artigiani scolpiscono artisticamente portali, capitelli e colonne.

Più recente la produzione di oggettistica  e complementi d’arredo. Le belle venature del travertino delle cave di Acquasanta si prestano infatti all’ornamento delle abitazioni, donando agli interni calde tonalità e un gusto molto raffinato. L’artigianato artistico reinvesta così l’uso antico di questo materiale di pregio. Una produzione che si innesta nel solco della tradizione, tramandata fino ad oggi dall’epoca del dominio romano nel Piceno.