CHISIAMO     EVENTI     GLIHOTEL     PHOTOGALLERY     COMEARRIVARE    
200^ Sagra polentara

Sagre | dal 25 al 27 Luglio dalle 18.30
San Costanzo - Vie del centro

Come da antica tradizione, nei grandi caldai immersi nel fuoco di legna in tipiche "fornacelle" di mattoni e creta, verrà cotto il tradizionale piatto dei "polentari" condito con una antica ricetta dei carrettieri che, da oltre cento anni, i polentari custodiscono segretamente.

La Pro Loco di San Costanzo in collaborazione con l’Amministrazione Comunale organizza ed allestisce nei venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 luglio a San Costanzo, nobile cittadina di campagna, la 200^ edizione della Sagra Polentara di San Costanzo, aprendo così le porte delle prelibatezze enogastronomiche del territorio. Un appuntamento estivo di genuina accoglienza turistica con i “maestri polentari” che vestiti di giallo, come gialla è la polenta, serviranno ai palati raffinati il piatto tipico della vera tradizione contadina. Una Sagra straordinaria che coniuga la saggezza della civiltà rurale, con il mondo attuale ed in antitesi da quella che è l’era della globalizzazione del cibo ormai privo di quella genuinità che invece è la ricchezza del palato. Niente OGM, ma solo prodotti della terra e degli artigiani del territorio locale per dare anche un servizio promozionale ai produttori, scevra da ogni slealtà e concorrenza. Una Sagra che inneggia alla qualità, che vuole essere il vero senso del buono e genuino, per far conoscere un territorio ed una storia ricca di avvenimenti e di cultura. Tre serate intense dal gusto sopraffino con divertimento garantito anche per i più piccoli al “Borghetto dei bambini” tra maghi e saltibanchi; musica in Piazza Perticari con le orchestre spettacolo dei Talisman e di Andrea Mancini e poi il caratteristico Castello Medievale con i complessi “Agora Mais” , “Amici dello Zio Pecos” ed il DJ Rallo. Per le vie del centro storico si esibirà il gruppo storico “La Pandolfaccia”. Non mancheranno le mostre di pittura dell’artista Natale Patrizi e di fotografia del fotografo Paolo Alfieri a Palazzo Cassi. La parte del leone è garantita dal fantasmagorico “Gruppo folcloristico “La Matta” sancostanzese doc, e poi la sfilata delle maschere del Carnevale di Venezia a cura dell’Associazione “Le maschere del castello”e, per rallegrare ed emozionare gli ospiti, la fanfara dei Bersaglieri “ Ten.Sesto Mochi” di Acqualagna. Ma non finisce qui: in programma anche visite guidate alla Pinacoteca ed al Museo archeologico di Palazzo Cassi, recentemente restaurato. Ricordiamo infine al Castello Malatestiano le degustazioni di vini, stuzzicherie all’antica Osteria “ La Bettola”, delizie marinare al ristorantino dei Tomani e “Dining Aperitif ”. Per gli appassionati del genere sarà allestito il Mercatino dell’artigianato. Un ricco programma che fa da inno alla polenta, al cibo della “miseria” che ha sfamato nella povertà della mezzadria intere generazioni di contadini. Una festa per ricordare le fatiche della terra. Ingresso libero, maxiparcheggio con bus navetta gratuito.

Gli eventi di San Benedetto del Tronto e dintorni in Sagre